Data Giovedì, 28 Maggio 2020
Ore 20:42

Avellino, 18enne preso a schiaffi per un commento su Facebook

Scritto

Uno studente atteso fuori dalla scuola e aggredito per aver commentato una frase sulle Foibe.

Preso a schiaffi per un commento su Facebook, è ciò che è successo ad un diciottenne di Avellino, vittima di una spedizione punitiva per aver commentato una frase sul famoso Social Network. Lo studente avellinese si è ritrovato sulla sua bacheca un post che recitava "Nelle Foibe c'è ancora posto". Una frase vergognosa e inconcepibile che avrebbe lasciato senza parole chiunque e, proprio per questo, il diciottenne ha voluto esprimere tutto il suo disappunto commentando semplicemente con "Ho i brividi". L'espressione usata dal ragazzo però ha fatto alterare non poco due persone, molto probabilmente gli autori del post.

La "lezione" è avvenuta fuori dal Liceo Classico "Pietro Colletta" di Avellino dove i due probabili autori del post hanno aspettato il ragazzo e lo hanno prima riempito di insulti e poi sono passati alle mani prendendolo a schiaffi. Subito dopo l'aggressione lo studente si è recato presso il vicino commissariato di polizia e ha denunciato i due aggressori. Secondo quanto trapelato Il 18enne avrebbe ricevuto anche delle minacce: "Non permetterti più di rispondere ai nostri post su facebook". Sull'accaduto è stata aperta un'indagine su cui indagano gli uomini della DIGOS.

RSS

Mette un like su Facebook, rischia una condanna per diffamazione

Giovedì, 30 Gennaio 2014
La vicenda giudiziar...

Lampade Abbronzanti Pericolose: causano 500.000 tumori all'anno

Lunedì, 3 Febbraio 2014
Sempre più diffuse ...

Mondiali di rugby: come guardare una partita anche se non ci capisci una mazza

Lunedì, 7 Ottobre 2019
Nonostante l’idea ...

Papa Francesco è Superman, il graffito twittato dal Vaticano

Mercoledì, 29 Gennaio 2014
Il disegno fatto rit...

Giovanni Allevi, al via il "Piano Solo Tour 2014": ecco le date

Sabato, 18 Gennaio 2014
A partire da marzo i...